Arte e Cultura

Cordioli Virgilio - Mondo per gli amici - (1914-2007)

Il ricordo della figlia Lucia


Al termine della Seconda Guerra Mondiale, alcuni giovani, motivati, reduci, ironici, e, per il momento bontemponi, si incontravano al bar “Il Sole” per trascorrere il loro tempo libero, desiderosi di confrontarsi... aggiornarsi sulle novità e gli eventi significativi del paese. Parlavano, discutevano, scherzavano, ascoltavano e… commentavano. Facevano così tesoro di riflessioni, pareri e notizie.
Ad un certo punto il gusto dello stare insieme e di far partecipare il paese, debilitato dalle “vicende belliche”, spinse gli amici a decidere un qualcosa di costruttivo: un messaggio che suscitasse voglie di ripresa e di ilarità. Nacque così in modo piacevole ed edificante un giornale locale di impronta satirico-culturale che aveva come motto “LUDERE NON LEDERE – CASTIGAT RIDENDO MORES “(scherzare ma non offendere, correggere i costumi e gli usi ridendo). Così il 29 Giugno 1945, proprio in occasione della Fiera del SS. Pietro e Paolo uscì il primo numero con il titolo “POZZA DE’ ROSCHI”. Un vero giornale, corredato da notizie locali, affiancate da articoli culturali, vignette e pubblicità. Sotto titolo: “ESCE COME E QUANDO PUO’…” e questo la dice lunga sul momento storico sociale. Stampato dalla Tipografia Massagrande con pubblicazione autorizzata dal PWB era direttore responsabile Cordioli Virgilio (Mondo per gli amici), collaboratori il prof. Nello Dalfini, Cesare Marchi, Tino Vangelista ed altri. 
Per quattro edizioni durò la vita di questo glorioso e simpatico giornale cittadino che uscì nelle date seguenti: n°1 il 29 Giugno 1945, il n° 2 il 12 Agosto 1945, il n°3 il 23 Settembre 1945, il n°4 il 30 Dicembre 1945.